Gianluca, che fai?

| Posted in | Posted on 18:15

0

Ieri a mezzogiorno, a cento metri da casa mia, Gianluca Pessotto si è buttato dal secondo piano della sede della Juventus. La notizia mi ha colpito, perchè nonostante tutto mi sembrava uno dei pochi calciatori equilibrati in giro di questi tempi. Ho visto Cannavaro sbiancare durante la conferenza stampa della Nazionale, scappare dai microfoni realmente turbato. Non è stata una bella immagine.
Dimesso, mai inopportuno, tranquillo, non modaiolo. La scelta di vita di Pessotto è quella del bravo ragazzo, forse introverso ma di sostanza. Sto scoprendo che dietro queste maschere di normalità si nascondono i problemi maggiori e più profondi. Non nelle dichiarazioni della Franzoni, non nelle riviste patinate nè nei programmi pomeridiani su canale5. Bisogna saper guardare il proprio vicino, quello con l'aria perbene per trovare il disagio dei tempi moderni.
L'incubo peggiore per Gianluca deve ancora arrivare. Quando si riprenderà (presto, gli auguro) dovrà spiegare alla melensa opinione pubblica il suo gesto, rivivere il dramma.
Spero solo che la stampa e i giornalisti in generale avranno un po' di tatto nei suoi confronti, nei confronti di una celebrità veramente fragile.

Gol al 95', si passa da Italiani

| Posted in | Posted on 20:39

0

Soffrire, soffrire, soffrire. L'imperativo categorico della Nazionale si ripete. Bisogna subire, farsi espellere, giocare male, metterci il cuore. E poi, alla fine del recupero, quel rigore che non hai neanche il coraggio di guardare, che ti fa sgolare, che ti ferma il cuore. Un elogio particolare a Grosso che ci ha creduto fino in fondo e a Cannavaro Zambrotta e Buffon, difesa insuperabile.
Un saluto affettuoso alla squadra australiana, che avevo notato nel girone possedere una grinta particolare. Un saluto meno affettuoso a Hiddink, bestia nera scongiurata e rimandato a casa a riflettere sui suoi schemi.

Siamo nei quarti, non inciampiamo proprio ora!

FORZA AZZURRI!

Troppo computer fa male. Molto male!

| Posted in | Posted on 21:52

0

Ahi, arriva il Referendum

| Posted in | Posted on 16:08

1


Domenica e lunedì si voterà per un referendum che, se approvato, cambierà un bel po' di cose. Sono andato a vedere qualche sito e ne ho trovato uno che riassume a grandi linee la riforma da approvare.

Punto 1: siamo in grado di decidere un cambiamento della costituzione? Che ne sa l'elettore che non riesce ad arrivare alle fonti di informazione più diverse (internet) e indipendenti? Leggendo i giornali o, ancor peggio, guardando la tv non è che spieghino molto. Diciamo che il solito conflittino di interessini è in agguato.
Qui non si tratta di pillole abortive, embrioni o questioni etiche più o meno importanti (senza sminuire queste ultime). Siamo davanti a una legge che accentra i poteri sul presidente del consiglio, che sarebbe rinominato Premier (tanto per non togliere la lingua dalle chiappe degli anglosassoni). Un uomo solo accentra il potere, fa e disfa le camere, toglie il potere cautelativo del presidente della repubblica, si insinua pericolosamente nella magistratura.

Punto 2: senza andare a vedere chi ha proposto la legge, cosa di pubblico dominio, non sarà il caso di riflettere sugli interessi dei singoli che hanno proposto questa modifica? Io penso sempre male, ma purtroppo essere garantisti serve solo a prendersi degli schiaffi (o coprire qualche malefatta).

Punto 3: ormai si è bollati come comunisti per ogni obiezione all'arroganza vigente del leader di Forza Italia.
Basta! Personalmente mi sento piuttosto un liberale, ma non nella visione distorta che abbiamo in Italia, inculcata, guarda caso, dal grande nano; piuttosto in una visione più apoliticizzata, più razionale.
Se una fregnaccia che dice ti sembra una cazzata, vuol dire che sei comunista o vuol dire che è meglio tacere piuttosto che essere bollati di rosso?
Tornando al Referendum l'ex Presidente del Consiglio ha invitato gli elettori a votare sì (letteralmente) "Per dare una lezione alla sinistra". Wow! Che argomentazioni articolate! Se vince il sì cosa fa? Fa fare a Prodi la penitenza? ...dire, fare, baciare...

Personalmente ne ho abbastanza. Gli anni 80 sono finiti, non ha più tanto senso il modello di yuppie rampante arraffone. Dopo vent'anni dovremmo averlo capito. E se, come qualcuno dice con cognizione di causa, che gli anni 80 sono appena iniziati; è il caso che finiscano in fretta, perchè (e parlo a nome della mia generazione) abbiamo bisogno di un poco di solidità, cose tangibili.


Parole, parole, parole lasciamola a Mina.

Aerodynamic

| Posted in | Posted on 00:35

0

Ho uploadato un mio video su YouTube, spero vi piaccia.

Passati e Presenti

| Posted in | Posted on 21:32

0


In attesa di giudizio il mucchio azzurro ha vinto la partita (fin'ora) più decisiva. Visto che domani ho un esame le emozioni sono contrastanti; un occhio al calendario del mondiale e uno a quello degli esami.
Bisogna soffrire, con o senza nazionale.

Voglia di vincere

| Posted in | Posted on 10:31

1

Se si vince il mondiale sacrificherò il mio scalpo

| Posted in | Posted on 17:15

2

Devo aggiungere altro?

Italia-Stati Uniti 1-1

| Posted in | Posted on 13:14

0


Che succede? Succede che siamo i soliti cazzoni. Gli USA hanno realizzato i loro progetti. Guerra totale in campo, botte e espulsioni. De Rossi indecente nel suo intervento col gomito alto. Non si fa in un mondiale, non si fa!
Dobbiamo soffrire, come sempre. E quindi soffriamo, troviamoci spalle al muro con la Repubblica Ceca, perchè solo così l'Italia riesce a giocare.
Io continuo a tifare, a soffrire e a illudermi.
E' una questione di fede.

Flickr

| Posted in | Posted on 00:01

0

Ho aperto uno spazio su flickr, dove mettere un po' di foto che ho fatto, modificato, improvvisato.

http://www.flickr.com/photos/albycreative/

Italia-Ghana 2-0

| Posted in | Posted on 10:46

0


Non c'è bisogno di tante parole.

Aspettando l'esordio...

| Posted in | Posted on 17:44

0

A poche ore dall'esordio mondiale devo ammettere una cosa. L'ho fatto. Ho commesso il crimine. Ho comprato la maglietta di Luca Toni. Intendiamoci, non quella originale-Puma-cazzi-e-mazzi-75€, ma la versione tarocca da 13€ (ben spesi). E così accompagnerà il mio vestiario questa sera, già munito di tricolore e voglia di vincere (tast, tast...). Se questa è unità nazionale, ben venga!

lo so, ale, ti ho freagato l'idea...

Mondiali, eccoci!

| Posted in | Posted on 12:01

1

Come qualcuno avrà notato, ieri sono iniziati i mondiali. Hai detto poco...
Questa scintillante manifestazione riesce sempre a risvegliare l'ego calcistico di ognuno, anche del più reticente anti-sportivo. Perchè il mondiale è un evento trasversale, una manifestazione di tifo collettivo, un momento storico a cui è dovuto partecipare in qualche modo. E' bello che si ritrovi l'unità nazionale in un avvenimento sportivo; almeno in quello...
La nostra nazionale non arriva al meglio della forma a questa kermesse (orrenda parola, ma ho finito i sinonimi), e non solo per gli infortuni più o meno gravi di quasi tutti i reparti. Il danno è psicologico, più profondo.
Beckenbauer, dall'alto della sua immensa saggezza, ha detto che l'Italia dovrà pagare sul campo lo scandalo moggiano. Franz, ancora ti brucia per il '70? No, aspetta, ora ricordo un 4-1 di due mesi fa...
Lasciando a lato i nazionalismi e gli ovvi campanilismi da tifoso mi piace pensare che anche nell'80 ci fu uno scandalo-scommesse nel quale fu implicato Paolo Rossi. E poi...
Altri tempi, altro calcio, questo è ovvio. Però io sono convinto che l'Italiano abbia una risorsa in più.
Quando la merda gli arriva fino al collo non si lascia annegare. Anzi, è proprio lì che impara a nuotare.



FORZA AZZURRI!


ps: un eterno ringraziamento va a Silvio per averci scippato l'incitamento nazionale


(dato che sono pazzo, ho fatto un calendario, una tabella per seguire i mondiali. Chi la volesse scaricare la trova qui in pdf)

Daphne & Cloe Live a Tracce Sonore

| Posted in | Posted on 10:38

1

Esibizione dei D&C a Tracce Sonore, con altre 4 band della scena monregalese. L'appuntamento è per Sabato 10 giugno alle 21:30 presso la ex Caserma Galliano a Mondovì Piazza

Strano posto Myspace...

| Posted in | Posted on 11:29

1

Da solo una settimana giro su myspace con la pagina del mio gruppo e già ho incontrato un bel po' di band, persone, idee. Suggeritomi da Mafo (Ela Paura), myspace è una grande piazza, no, una grande bacheca. Ti iscrivi, metti le tue foto, le tue frasi, la tua musica e cominci a rastrellare amici. Tra le decine di persone che accettano o chiedono la tua amicizia trovi quelle due o tre che valgono la pena dell'iscrizione. Perchè ci sono coloro che puntano sulla quantità di amici (sono più figo perchè ho 1235 amici... tutti virtuali), e altri che più modestamente e concretamente dicono quello che pansano (e pansano quello che dicono).
Così la rete si infittisce di contatti, connessioni e intrecci di persone, costringendo tutti a stare ancora di più davanti al prorio pc per socializzare.
Ora scusatemi, ma vado a studiare e poi magari mi faccio un giro in bici, lontano dai banner.

Blog amico

| Posted in | Posted on 18:16

1

Segnalo il blog di un mio amico. Sandro (mio compagno di sventure al Poli) ha pubblicato ieri il suo primo post. Da cosa mi sta scrivendo ha degli scleri di visualizzazione del suo stesso blog che io non ho. Che ti posso dire Ale... in bocca al lupo!

http://sandro983.blogspot.com/