Human Upgrades

| Posted in , , , | Posted on 14:11

3


Curioso questo sito che propone "upgrades" di parti del corpo umano. Laddove l'evoluzione e la selezione naturale non sono state abbastanza efficienti, ecco che arriva la tecnologia a sopperire.

Tra i vari prodotti che vendono troviamo il "Simple Nose", il naso con una narice sola (a cosa servono due?). Oppure i "Simple Teeth" che migliora decisamente l'igiene orale, saldando in un blocco unico ciascuna arcata dentale. Notevole anche il sesto dito, un pollice in più dopo il mignolo potrebbe sempre servire!

Real Reality Show

| Posted in , , , | Posted on 16:42

1

Altro che Grande Fratello o Pupe e Secchioni...

Un vero programma indicatore della realtà (cosa che si propone di fare un reality, no?) secondo mio modesto parere potrebbe essere La Corrida. Non mi sono mai fermato a guardarlo attentamente ma in questa era di intossicazione catodica riesco ad apprezzarne le sfumature. La snobbaggine che provavo al riguardo si è dissolta.

In fondo La Corrida è lo zio dei moderni reality, lo zio meno impostato e più spontaneo. E quindi più simpatico.

Speed Painting

| Posted in , , , | Posted on 17:52

2

Su Youtube si trova di tutto. A volte si riesce a scovare anche qualche forma nuova di arte.
Io sono rimasto impressionato dal lavoro di questo Macpulenta che con Photoshop crea in poche ore dei ritratti incredibilmente fedeli.
Poi velocizza tutto e lo manda sul web.
Il risultato è impressionante.

Maurits Cornelis Escher

| Posted in , , , | Posted on 23:33

2


A Madrid, oltre la fiesta notturna, ho avuto i piacere di visitare una mostra del maestro/genio/folle M.C. Escher.

Biglietto d'entrata, iPod nelle orecchie con l'ultimo disco degli Air e via. Veramente una bella esperienza. C'erano quasi duecento pezzi e le due ore emmezza che ho passato lì dentro con i miei amici sono passate in un lampo.
Tra l'altro ho scoperto che nel primo periodo di attività Escher raffigurava paesaggi (anche se alla sua maniera). Ho provato più di una punta di orgoglio patriottico nel notare che i luoghi ritratti erano per la maggior parte di italica origine (eheh alla fine siamo sempre i + ganzi, almeno nell'arte!).

Amenità a parte consiglio a chi non lo conoscesse (3 in tutto il mondo forse) di fare una ricerca su Google o Wikipedia per capire o cercare di capire questo grande artista matematico.

Concordo pienamente con il titolo della mostra nel definire il suo stile:

"M.C. Escher: El arte de lo imposible"

Da riscoprire.
Da approfondire.

Piccolo viaggio a Madrid

| Posted in , , | Posted on 15:41

1


Sono tornato da cinque giorni di vacanza a Madrid (dopo la tensione-esami ci voleva) e devo dire che sono rimasto abbastanza impressionato.
La città è brulicante a qualsiasi ora del giorno, festivi e feriali, le nottate interminabili hanno messo a dura prova la mia scansione sonno-veglia.
Con i miei amici abbiamo visto il Prado, una mostra di Escher, il palazzo Reale e una marea di ragazze (sono arte anche loro, no?)
Lo stile di vita degli Spagnoli mi coglie impreparato ogni volta: ore dilatate, pranzo alle tre, cena alle 11 e negozi aperti ad oltranza. Ci ho messo poco ad abituarmi a quel ritmo; ora che sono tornato riuscirò a riabituarmi a quello torinese?

INLAND EMPIRE

| Posted in , | Posted on 00:55

0

Lynch sa stupire.

Lynch sa catturare.

Lynch è incomprensibile.

Dopo aver visto il film (3 ore di delirio) l'unica affermazione che posso ritenere vera è la terza.

Non riesco neanche a lanciarmi nella solita recensione-fiume. Per la trama non saprei neanche da dove cominciare.

Come ha detto Lynch a proposito del film: "Cheese is made from milk"

A chi volesse cimentarsi...